Logo Palestra Antares Palestra Antares - l'allenamento cucito addosso  
Palestra Antares Messina - Home Palestra Antares - Chi Siamo Palestra Antares - Testimonianze Palestra Antares - Contatti    
 
     
  I 6 ERRORI che non devi assolutamente commettere se vuoi trasformare completamente il tuo corpo, mettere su montagne di muscoli, ridurre il grasso e aumentare la tua forza  
 
i 6 errori del tuo allenamento  

Oggi ti svelerò i 6 errori che non devi assolutamente commettere se vuoi trasformare il tuo corpo, mettere su muscoli, ridurre il grasso e aumentare la tua forza.

In realtà avevo deciso che avrei scritto su un altro argomento, poi ieri ho fatto una consulenza ad un ragazzo che da un po’ risiede fuori città e che avevamo fissato un paio di settimane prima.

Dato che sono troppi coloro che, a causa di programmi di allenamento insensati o senza alcun programma, perdono anni

 
 

della loro vita senza ottenere alcun risultato decente, né in termini di massa muscolare né in termini di forza e prestazioni, ho deciso, all’ultimo momento, di cambiare argomento.

Prima di farlo, ti voglio raccontare una storia.

E’ la storia di Angelo, ma potrebbe essere quella di tanti, la tua o quella di qualche tuo amico o amica o di un tuo conoscente. Sono tanti i ragazzi e le ragazze che ho conosciuto e che hanno avuto una storia simile. E’ anche la mia storia, dei primi tempi in cui ho iniziato ad allenarmi, ormai più di vent’anni fa.

Per evitare che diventi anche la tua, leggi bene quanto riportato di seguito ed evita di commettere gli stessi errori!

Angelo è un ragazzo di 20 anni. Dopo avermi contattato un paio di settimane fa tramite il modulo presente sul sito abbiamo fissato un appuntamento per una consulenza per ieri, dato che lui adesso risiede fuori sede per motivi di studio. Ci siamo visti e parlato a lungo.

Lui, due anni fa era passato in palestra ad informarsi per iniziare ad allenarsi da noi.

Aveva sentito un ragazzo che gli aveva parlato bene della struttura e del tipo di allenamento che facevo svolgere. Allenamento, a suo dire, completamente diverso da quello che gli avevano fatto seguire nelle palestre in cui era andato in precedenza.

Infatti il ragazzo che conosceva e che non vedeva da tempo aveva avuto dei cambiamenti fisici notevoli rispetto a come Angelo lo ricordava.

Così, era venuto a trovarci.

Non era soddisfatto dei risultati, che in realtà non vedeva, nella vecchia palestra.

Doveva ogni volta inseguire e pregare l’istruttore per cambiargli la scheda e, dopo qualche settimana di attesa, il “nuovo” programma era come quello che aveva fatto la penultima scheda e che ormai ripeteva, a distanza di qualche mese, da anni. Da 2 anni per l’esattezza.

Ogni tanto, aveva nel “programma” degli esercizi in stripping o in superserie e l’istruttore quando glieli proponeva lo faceva come se gli stesse dando la formula miracolosa per fargli finalmente mettere su un po’ di massa.

Angelo mi ha anche fatto vedere qualche scheda che non aveva buttato, dove erano riportati gli esercizi, le serie e le ripetizioni da fare.

Non era indicata né una percentuale di carico rispetto al massimale (che per altro non aveva mai provato), né tempi di recupero tra le serie, non c’era alcuna indicazione sulla gestione dei carichi, solo 3 x 8, 3 x 10 o qualche 10-8-6-4.

Quando Angelo era passato, non avevamo approfondito il discorso, ma eravamo rimasti che sarebbe tornato inizio della settimana successiva per discutere meglio. Io, in quel momento, ero impegnato a seguire dei ragazzi e lui era venuto per dare un’occhiata veloce alla palestra, forse sperando che cambiando sarebbe finalmente riuscito ad aggiungere qualche chilo alla sua panca piana e finalmente superare quei 50 kg che ormai si portava dietro da tanto, troppo tempo.

Angelo non passò la settimana successiva e neanche quella dopo.

Perché ti sto raccontando questa storia?

A dire il vero sono stufo e rammaricato di vedere sempre le stesse cose. Ragazzi giovani (ma lo stesso accade anche a quelli che lo sono meno), desiderosi di volersi migliorare, di voler cambiare il loro aspetto, aumentare la loro forza e la loro struttura muscolare, che decidono di andare in palestra e lo fanno con voglia, con passione, con determinazione, ma dopo un po’, magari dopo qualche buon miglioramento iniziale, si rendono conto che sono arrivati, che i miglioramenti sono finiti, che nonostante cerchino di spingere di più non crescono e non cresce neanche la loro forza, i pesi sul bilanciere (fortunati quelli che lo usano) non aumentano più.

Risultato? Si convincono di non essere dotati geneticamente. Di essere scarsi. Che non vale la pena continuare e che non raggiungeranno mai i risultati che magari vedono su altri.

Per questo voglio svelarti che le cose non stanno così. Se anche tu pensi le stesse cose, sappi che la colpa non è tua e della tua genetica. E' vero che esiste gente fortunata in tal senso, ma anche se non hai questo tipo di fortuna puoi tranquillamente migliorare, e di molto, il tuo corpo e la tua forza.

Di seguito ti darò alcune indicazioni che ti serviranno a modificare il tipo di allenamento che svolgi, a migliorarlo, a evitare ancora di sbagliare e di continuare a perdere anni ed anni in allenamenti poco o per nulla proficui.

Ma torniamo ad Angelo.

Ieri mi ha spiegato che non era più tornato perché aveva ancora 20 giorni di abbonamento nella vecchia palestra e così aveva deciso di rinviare. Poi i voti a scuola che non andavano così bene, avevano fatto sì che i suoi genitori gli vietassero la palestra per oltre un mese.

Quando finalmente la punizione era finita e poteva riprendere gli allenamenti, Angelo vede "un'offerta che non può rifiutare".

La palestra vicino casa svendeva gli abbonamenti, promozioni stracciate, un annuale a neanche 100 euro.

Cosa fa, quindi? Dato che i genitori non hanno più intenzione di finanziare i suoi allenamenti, decide che quella è una promozione troppo vantaggiosa e si iscrive.

Risultato? Un altro anno buttato nel cesso!

Non ha neanche utilizzato tutto l’abbonamento, dopo diversi mesi, vedendo la situazione, ha mollato e ha anche smesso di allenarsi.

Ma è ovvio tutto ciò. Basterebbe rifletterci un momento. Se una palestra ti da un anno di abbonamento a meno di € 100 qualcosa sotto ci sarà o no?

Che servizio possono offrirti con la palestra strapiena di gente il cui unico intento è risparmiare?

La fila agli attrezzi peggio di quella che trovi per strada all’ora di punta. L’istruttore che non lo trovi neanche a pagarlo (effettivamente con 100 euro per un anno non lo stai proprio pagando). Se sei fortunato (o forse è sfortuna?) ti fa la scheda quando ti iscrivi con un numero di esercizi e ripetizioni buttati li a caso e ciao.

D’altronde stai ricevendo il servizio che hai pagato!

Comunque, Angelo si è diplomato e ha deciso di andare a studiare fuori. Il suo coinquilino lo ha convinto ad andare in palestra, se non altro fanno qualche nuova conoscenza.

Cosa sarà successo qui? La situazione magari sarà diversa, ha addirittura cambiato città.

Infatti la situazione cambia, in base a quanto mi ha riferito le conoscenze le ha fatte davvero.

Ah, volevate sapere riguardo l’allenamento? Lasciamo perdere. Anche li ha trovato una situazione in cui se non sai come allenarti e cosa fare sei nella cacca.

Magari starai pensando che Angelo è stato sfortunato a trovare sempre ambienti poco professionali.
In realtà non la definirei sfortuna. In Italia esistono istruttori preparati, il problema però non è tanto la sfortuna, quanto, se ti rivolgi sempre a centri dove l’unica differenza la fa il prezzo basso, sarà molto difficile trovare la qualità che vorresti. Un istruttore preparato, che ha studiato e che continua a studiare, che si è specializzato in un certo settore, è giusto che venga pagato per quanto vale.

Se spendi poco, probabilmente avrai un servizio proporzionale alla spesa effettuata.

Se compri una bottiglia di vino al supermercato a 99 centesimi, non puoi lamentarti che il sapore non sarà come quello di un vino più pregiato che magari costa 20 euro a bottiglia.

Dopo aver letto la storia di Angelo, che spero possa darti degli utili spunti per non commettere gli stessi suoi sbagli, sicuramente sarai curioso di sapere come evitare di impantanarti, magari per anni, in allenamenti inutili o poco proficui.

Andiamo a vedere i 6 errori che devi assolutamente evitare nei tuoi allenamenti. Valuta il programma che stai seguendo e correggilo in base alle informazioni che sto per fornirti.

 

ERRORE N. 1. MANCANZA DI OBIETTIVI

 
 
obiettivi  

Devi avere una meta per iniziare un viaggio, altrimenti girerai a vuoto!

Gli obiettivi che vogliamo raggiungere sono la meta del nostro allenamento.

E’ fondamentale che tu abbia chiari gli obiettivi che desideri raggiungere.

Obiettivi che devono essere realistici e raggiungibili con le tue capacità.


 
 

Se vuoi aumentare di 30 kg la tua massa muscolare in 6 mesi, questo non è un obiettivo realistico. Riuscire a sollevare 300 kg in più di squat in un anno non è realistico.

L’allenamento (e l’alimentazione) che dovrai seguire non sarà lo stesso se devi perdere 15 kg di grasso o se vuoi mettere su qualche chilo di massa muscolare.

Quello che conta sono i risultati, in base agli obiettivi che ti sei posto!

Risultati come quelli che ha raggiunto Fabio (clicca sul nome per leggere la sua testimonianza) che in meno di 7 mesi ha perso 20 kg (tieni conto che ha aumentato anche la sua massa muscolare, quindi il grasso perso è ancora maggiore!), o Luca che è riuscito a 18 anni a fare 200 kg di stacco in una gara ufficiale di powerlifting, o Damiano che in 1 anno e 3 mesi è passato da pesare 58 kg a 72 kg incrementando notevolmente la propria massa muscolare.

Questi sono i risultati che contano, ottenuti fissando in partenza degli obiettivi.

Questi sono i risultati raggiunti da alcuni dei miei ragazzi, se vuoi leggere direttamente le loro testimonianze e quelle di altri, puoi farlo cliccando qui.

Consiglio n. 1: fissa i tuoi obiettivi!

 

ERRORE N. 2. MANCANZA DI PIANIFICAZIONE E PROGRAMMAZIONE

 
 
pianificazione dell'allenamento  

L’allenamento va pianificato! Nel medio e nel lungo periodo.

Per ottenere i risultati e quindi raggiungere gli obiettivi che ti sei posto (insieme al tuo istruttore) è necessario pianificare correttamente il tuo programma di lavoro.

 
 

Questa, ovvero la pianificazione dell’allenamento sulla base di obiettivi stabiliti si chiama programmazione.

La programmazione deve essere studiata su un periodo di tempo ampio (macrociclo), composto da un insieme di periodi più brevi (mesocicli), ciascuno dei quali è orientato allo sviluppo di determinate capacità e nel quale vengono utilizzate metodologie di allenamento ed esercizi mirati al risultato che si vuole ottenere.

Non abbiamo una programmazione se il nostro istruttore prepara delle schede che non hanno un filo logico, che non seguono una pianificazione di lunga durata, ma di volta in volta elabora un programma estemporaneo senza basarsi sulle qualità allenanti che vuole migliorare.

Non abbiamo una programmazione se, di volta in volta, prendiamo una scheda che troviamo su internet, perché il guru di turno o l’atleta di turno l’ha pubblicata sul proprio profilo e ha scritto che quella scheda gli ha fatto guadagnare 10 kg di massa muscolare o 30 kg in più sulla panca piana.

Consiglio n. 2: Segui un piano di allenamento programmato e mirato al raggiungimento dei tuoi obiettivi, non allenarti a cazzo!

Non perdere tempo, clicca qui, compila il modulo e richiedi il tuo programma di allenamento, anche se non sei di Messina.

 

ERRORE N. 3. NON TENERE TRACCIA SCRITTA DI OGNI SEDUTA DI ALLENAMENTO

 
 
diario di allenamento in palestra  

E’ fondamentale tenere traccia scritta di ogni singola seduta di allenamento!

Allenarsi “a sentimento”, in base a “come ci dice la testa” non è proficuo.

 
 

E’ importante segnare i carichi utilizzati in ciascuna serie di ciascun esercizio, il numero di ripetizioni effettivamente (e correttamente) eseguite per ciascuna serie, i tempi di recupero utilizzati.

Con questo tipo di lavoro avrai sempre sotto controllo l’andamento di ogni singola seduta, i miglioramenti, gli avanzamenti dei carichi e potrai seguire un allenamento più “scientifico”.

Ciascun programma di allenamento che realizzo è composto da tabelle dove annotare, per ciascun esercizio, tutti i dati relativi alla seduta di allenamento svolta.

Consiglio n. 3: Annota tutti i dati di ogni seduta di allenamento, non andare a caso!

 

ERRORE N. 4. CATTIVA TECNICA DI ESECUZIONE

 
 
cattiva tecnica di esecuzione stacchi da terra  

Un altro errore che spesso vedo commettere e che contribuisce in maniera pesante alla mancanza di risultati, riguarda l’errata esecuzione degli esercizi.

La gente che viene in palestra e che esordisce dicendo che si sa allenare è di solito quella che svolge le esecuzioni peggiori.

Non parlo solo di cattiva impostazione. Chi per esempio, quando effettua le spinte su panca piana, mette i piedi sulla panca o peggio ancora li tiene in aria con le gambe piegate per cercare di appiattire il più possibile la schiena, perchè qualcuno

 
 

(di solito qualche istruttore “esperto”) ha detto loro che così non si sforza la schiena.

Parlo anche di gente che esegue gli esercizi proprio a cazzo! Capisco che vorresti aumentare il peso sul bilanciere, ma se quando fai la panca, scendi con il bilanciere a 20 cm dal petto, non è che la tua forza è aumentata, stai solo facendo un’esecuzione di merda che non fa lavorare il tuo pettorale come dovrebbe.

Non ti lamentare se il petto non ti cresce. Diminuisci il peso e impara a svolgere un’esecuzione corretta.

Consiglio n. 4: Fatti seguire da un istruttore o da un personal trainer preparato (almeno finché non hai imparato il movimento corretto) e concentrati sulla corretta esecuzione, soprattutto degli esercizi fondamentali!

 

ERRORE N. 5. NON ESEGUIRE SQUAT E STACCHI

 
  stacchi da terra donna  
 

Ci sono esercizi, fondamentali per lo sviluppo della forza e della massa muscolare che nelle palestre proprio non si fanno.

Mi riferisco allo squat e soprattutto agli stacchi da terra.

Quando vengono da me ragazzi e ragazze che si allenavano in altre palestre e chiedo loro se facevano gli squat, le risposte sono normalmente 2.

Nel caso migliore non sanno neanche cos’è.

Nel caso peggiore lo hanno fatto, ma solo al multipower!

Bilanciere appoggiato sul collo, sotto un bel cuscinetto spesso (a volte ho visto giri su giri di gommapiuma avvolti con del nastro da pacchi), piedi posizionati molto avanti rispetto al corpo, scendere " un po’ " e risalire.

Ci ho beccato, vero? Anche il tuo istruttore, quando ha voluto “esagerare”, ti ha inserito lo squat al multipower come esercizio e ti ha detto di eseguirlo così. Purtroppo ci sono alcune cose in palestra che non cambiano mai.

Se lo squat (al multipower) qualcuno lo fa fare, gli stacchi da terra non vengono completamente presi in considerazione, con la scusa (finta) che sono pericolosi per la schiena!

Certo, se non sai neanche come si eseguono e metti su carichi per te eccessivi, puoi correre il rischio di farti male. Comunque è certo che il rischio di infortunio è molto più alto se vai a giocare una partita a calcetto con gli amici rispetto ad un allenamento intenso eseguendo gli stacchi da terra.

Ti porto come Esempio Nicola, che pesa intorno ai 63 kg e stacca più del triplo del suo peso. Si, hai fatto bene i calcoli, stacca più di 190 kg e la sua schiena è tutta intera!

Ovviamente, essendo esercizi multi-articolari complessi, sono anche più difficili da apprendere. Probabilmente il tuo istruttore, ammesso che sappia come si fanno, non ha voglia di mettersi con te a perdere tempo per farti acquisire il movimento corretto.

Consiglio n. 5: Inserisci nel tuo programma di allenamento squat e stacchi da terra e vedrai da subito i benefici. Ricorda il consiglio n. 4, soprattutto per questi esercizi è necessario essere seguiti da una persona competente.

 

ERRORE N. 6. USARE SOLO MACCHINE ISOTONICHE

Se il tuo programma di allenamento è composto quasi esclusivamente da esercizi svolti con macchine isotoniche, i macchinari con piastre e cavi (di solito) che trovi in tutte le palestre, allora stai commettendo un grosso errore!

L’allenamento con le macchine isotoniche deve occupare una minima parte del tuo allenamento!

Eh si, se anche il tuo istruttore (come ce ne sono tanti) ti ha preparato una scheda con tanti esercizi da eseguire quasi esclusivamente alle macchine, fai una cosa, strappa la tua scheda e allenati per i fatti tuoi.

Il punto forte di molte palestre è il loro ampio parco macchine. Magari lo hanno rimodernato da poco acquistando attrezzature, peraltro molto costose, dal design moderno e accattivante.

Ovviamente, avere belle macchine non è un reato, anzi, è un piacere anche per gli occhi, ma, con tutti i soldi che avete speso, almeno un power rack potevate comprarlo, no? Che magari arriva anche qualcuno che si vuole allenare seriamente!

Certo, molte persone ne sanno poco o nulla di allenamento, vedono il parco macchine ampio, nuovo, magari ci sono anche tanti begli attrezzi cardio e decidono di iscriversi. Ma i risultati? Vabbè, almeno faranno nuove conoscenze.

Se tu vuoi allenarti per bene, ottenendo risultati, devi sapere che l’allenamento, quello vero, quello proficuo, non si fa con le macchine (tanto meno con quelle “cardio”) ma con panche, manubri e bilancieri.

Le macchine servono, certo, per alcuni esercizi di contorno però, non per la base dell’allenamento.

Ovviamente, per l’istruttore sono utilissime. Ti prende, ti mette sulla macchina e via. Il movimento è obbligato, se non metti tanto peso non ti fai neanche male.

Se invece ti fa fare un esercizio più complesso, dovrà perderci molto più tempo affinché tu acquisisca un movimento corretto.

Consiglio n. 6: limita gli esercizi alle macchine isotoniche ad una parte minima del tuo allenamento giornaliero, dai ampio spazio a panche, manubri e bilancieri!

 

BONUS – ERRORE N. 7 e N. 8.

Adesso, ho una sorpresa per te!

Cliccando sull’immagine qui sotto potrai scaricare la versione in pdf di questo report in modo da poterla consultare comodamente quando vuoi, stamparla e conservarla.

In più riceverai ben 2 BONUS, scoprirai i 2 ulteriori e colossali ERRORI che devi evitare come la peste per rendere il tuo programma di allenamento realmente efficace e che non sono presenti in questa versione online.

Parliamo di errori molto comuni che limitano notevolmente i risultati, anche di chi segue dei piani di allenamento ben congegnati. Evitarli significa ottenere maggiori risultati in termini di acquisizione di massa muscolare, di perdita di grasso, di aumento della forza.

Quindi non perdere tempo, clicca sull’immagine qui sotto e fai tuo il report completo in pdf con anche i 2 errori segreti che non sono presenti su questa pagina.


 
 

scarica bonus

 
     
 

Buon allenamento!

Se ti è piaciuto l'articolo, clicca subito sul pulsante sotto e condividilo sulla tua bacheca!

P.S. Per non perderti i nuovi articoli e gli approfondimenti sul nostro metodo di allenamento, inserisci nello spazio che trovi in alto a destra in questa pagina il tuo nome e la tua migliore e-mail e ti terremo aggiornato sulle nuove pubblicazioni.

 
     
 

 

 
     
 
 
     
 
nome*
 
e-mail*
voglio rimanere aggiornato sul metodo di allenamento e sui nuovi articoli e
accetto i termini di privacy
 
 
 
     
     
  ARTICOLI RECENTI  
     
  - La camminata rapida è davvero così efficace come tanti (tra cui molti medici) sostengono?
Mettiamola a confronto con un Allenamento ad Intervalli ad Alta Intensità (HIIT)
 
     
  - Pasto Post Allenamento: le migliori fonti di carboidrati per l'anabolismo e per un recupero ottimale  
     
  - Rassegnati, NON potrai mai conoscere in maniera ESATTA a quanto ammonta il tuo grasso corporeo  
     
  - Ti sei messo a dieta e hai perso peso. Sicuro che sei relamente dimagrito?
Hai iniziato la "fase di massa" e le tue circonferenze sono aumentate.
Sicuro che quella che hai incrementato sia davvero la massa muscolare?
 
     
  - Scopri i 7 punti che finalmente ti consentiranno di eliminare una volta per tutte quell'odioso accumulo di grasso attorno l'ombelico che ti fa vergognare di indossare una t-shirt aderente ed ottieni un ventre piatto come i modelli delle riviste  
     
  - I 6 ERRORI che non devi assolutamente commettere se vuoi trasformare completamente il tuo corpo, mettere su montagne di muscoli, ridurre il grasso e aumentare la tua forza  
     
     
     
  ARCHIVI  
     
     
     
     
     
 
 

 

Copyright © A.S.D. Antares - Viale Regina Elena, 127 - 98121 Messina - Tel. 090.9573843 - e-mail: palestraantares@gmail.com