Logo Palestra Antares Palestra Antares - l'allenamento cucito addosso  
Palestra Antares Messina - Home Palestra Antares - Chi Siamo Palestra Antares - Testimonianze Palestra Antares - Contatti    
 
     
 

La camminata rapida è davvero così efficace come tanti
(tra cui molti medici) sostengono?

Mettiamola a confronto con un Allenamento ad Intervalli ad Alta Intensità (HIIT)

 
 
camminata veloce
 
 

Mi è capitato spesso (l’ultima volta meno di una settimana fa) che venga da me un mio atleta dopo aver parlato con il suo medico o con il suo nutrizionista e mi dica che il “grande luminare e scienziato” gli abbia consigliato (nonostante i risultati che ha già ottenuto con me in palestra, in certi casi sottolineo eclatanti) di non fare più allenamenti coi pesi ma di andare a fare lunghe camminate a passo veloce o fare della corsa lenta, perché, a detta sua, è un’attività più valida ed efficace.

Proprio per questo motivo ho deciso di scrivere questo articolo.

Voglio fare chiarezza su quella che è una visione abbastanza diffusa tra le persone (vedo ogni giorno tanti lungo la pista ciclabile “impegnati” in camminate o corsette) e che i medici continuano a propinare (insieme ahimè a tante altre cazzate sull’allenamento) come se fosse il non plus ultra dell’allenamento per il dimagrimento, la ricomposizione corporea e tanti altri benefici.

Di solito non cito la letteratura scientifica alla base degli articoli che scrivo per evitare di appesantire la lettura, ma in questo caso voglio condividere proprio i risultati di uno studio scientifico del 2015 che mette a confronto un allenamento ad Intensità Moderata con uno ad Alta Intensità.

I medici e la medicina ufficiale consigliano la Camminata svelta come attività salutare idonea a migliorare tutta una serie di parametri tra cui la perdita di grasso e la salute cardiometabolica.

Continua a leggere per sapere se le cose stanno veramente così o in realtà è una grossa balla priva di qualunque fondamento e cosa invece puoi fare per migliorare davvero questi parametri.

Lo studio in esame ha preso in considerazione 2 gruppi di uomini e donne con obesità addominale e li ha sottoposti ad esercizio fisico per 12 settimane.

 

Un gruppo ha svolto un lavoro ad Alta Intensità (nello studio hanno usato la boxe come sistema di allenamento).

warrior workout

 
 

 

L’altro gruppo ha eseguito sessioni di camminata veloce ad intensità moderata.

corsa

 

Entrambi i gruppi si sono allenati 4 volte a settima per 12 settimane.

I dati sono stati valutati prima e dopo il periodo di intervento prendendo in considerazione i valori relativi all'obesità, alla salute cardiovascolare e alla qualità della vita.

Il gruppo che faceva boxe si è allenato con un’intensità notevolmente superiore rispetto al gruppo della camminata.

Quali sono stati i risultati?

Avranno ragione i medici che consigliano di andare a camminare?

Ovviamente no ed i risultati sono stati chiarissimi.

Il gruppo che si è allenato ad alta intensità ha migliorato significativamente TUTTI i parametri (sia clinici che atletici) presi in considerazione:

  • la percentuale di grasso corporeo
  • la pressione sanguigna sistolica
  • il VO2MAX (massimo consumo di ossigeno per minuto)
  • la vitalità

E i “camminatori rapidi”? Magari avranno ottenuto dei miglioramenti inferiori?

Lo studio dice di no. E sottolinea:

Il gruppo che ha camminato, non solo NON ha ottenuto NESSUN miglioramento dei parametri clinici ma ha addirittura registrato un PEGGIORAMENTO della vitalità!

Cosa puoi trarre da tutto ciò?

Se finora il tuo allenamento si è basato su lunghe sessioni di camminata rapida o di corsa lenta o ancora su allenamenti in palestra ad intensità moderata (vedi i tanti corsi aerobici che propinano e che vanno tanto di moda) perché pensavi o ti hanno detto che sono utili per dimagrire e/o per la salute cardiovascolare, interrompili subito. Non servono!

Cambia modo di allenarti.

Utilizza dei protocolli ad Alta Intensità o meglio ancora un allenamento che sia adatto alle tue esigenze ed ai tuoi obiettivi e che sia preparato da una persona competente.

Stop alle interminabili ore di tapis roulant in palestra. NON TI SERVONO!

Non posso fare a meno poi di chiedermi: come fa un medico (o altra figura “specializzata”) a dare certi consigli, per di più a persone che con il giusto programma di allenamento stanno ottenendo i risultati che desiderano?

Eppure sono studi che i medici dovrebbero quantomeno andarsi a leggere prima di aprire la bocca per dargli fiato.

Prima di dare retta “al primo che capita” o al mantra dei tanti del “si è sempre fatto così”, informati, documentati.

Verifica anche che chi ti dà certe informazioni (medico, nutrizionista, personal trainer) sappia di cosa sta parlando e che abbia fatto ottenere risultati reali in quel settore ad altri nelle tue stesse condizioni, magari con dati alla mano. Non basta il titolo per QUALIFICARE una persona.

Personalmente quello che scrivo e consiglio è supportato da evidenze e, se vuoi, puoi dare un’occhiata alle testimonianze dei tanti che si allenano con me e che con il giusto allenamento cucito addosso su di loro hanno ottenuto e continuano ad ottenere risultati.

 

E ricorda… Spingi forte!

 

Il riferimento allo studio che ti ho citato lo trovi QUI


 
 

Se ti è piaciuto l'articolo, clicca subito sul pulsante sotto e condividilo sulla tua bacheca di facebook!

P.S. Per non perderti i nuovi articoli su alimentazione e allenamento che pubblicherò a breve ti basta cliccare QUI e seguirmi sul mio profilo facebook personale.

Se non hai facebook, ti basta risalire questa pagina, in alto a destra trovi un piccolo modulo, inserisci lì il tuo nome e la tua migliore e-mail, ti avvertirò non appena il nuovo articolo sarà pronto.

 
 

 

 
     
     
 
 
     
 
nome*
 
e-mail*
voglio rimanere aggiornato sul metodo di allenamento e sui nuovi articoli e
accetto i termini di privacy
 
 
 
     
     
  ARTICOLI RECENTI  
     
  - La camminata rapida è davvero così efficace come tanti (tra cui molti medici) sostengono?
Mettiamola a confronto con un Allenamento ad Intervalli ad Alta Intensità (HIIT)
 
     
  - Pasto Post Allenamento: le migliori fonti di carboidrati per l'anabolismo e per un recupero ottimale  
     
  - Rassegnati, NON potrai mai conoscere in maniera ESATTA a quanto ammonta il tuo grasso corporeo  
     
  - Ti sei messo a dieta e hai perso peso. Sicuro che sei relamente dimagrito?
Hai iniziato la "fase di massa" e le tue circonferenze sono aumentate.
Sicuro che quella che hai incrementato sia davvero la massa muscolare?
 
     
  - Scopri i 7 punti che finalmente ti consentiranno di eliminare una volta per tutte quell'odioso accumulo di grasso attorno l'ombelico che ti fa vergognare di indossare una t-shirt aderente ed ottieni un ventre piatto come i modelli delle riviste  
     
  - I 6 ERRORI che non devi assolutamente commettere se vuoi trasformare completamente il tuo corpo, mettere su montagne di muscoli, ridurre il grasso e aumentare la tua forza  
     
     
     
  ARCHIVI  
     
     
     
     
     
 
 

 

Copyright © A.S.D. Antares - Viale Regina Elena, 127 - 98121 Messina - Tel. 090.9573843 - e-mail: palestraantares@gmail.com